SOLIDARIETÀ con i compagni e le compagne del SGDF!

Il 20 Luglio 2015, una bomba esplose nel Centro Giovanile Amara a Suruç, in Turchia, in mezzo a diverse centinaia di giovani, e a 33 di loro strappò via vita.
Si tratta di un attacco mirato del cosiddetto Stato islamico (IS) alla Federazione delle associazioni giovanili socialiste (SGDF). Circa 300 membri di questa organizzazione, provenienti da tutta la Turchia, avevano deciso di trascorrere le loro vacanze a Kobane, una città quasi completamente distrutta dalla guerra contro l‘IS, per aiutare nel trasporto di forniture di soccorso e cominciare un processo di ricostruzione.
Il regime turco ha approfittato di questo attentato, portato a termine da un attentatore suicida del IS, per effettuare vari blitz nelle sedi di queste associazioni ed arrestare più di un migliaio di membri del opposizione di sinistra in Turchia. L‘attentato è inoltre servito come pretesto per svariati bombardamenti da parte dell‘esercito turco, che hanno colpito principalmente le posizioni del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), quindi per distruggere il processo di pace iniziato negli anni scorsi.
Successivamente, il clima politico in Turchia ha continuato a peggiorare. Un secondo attacco del IS contro una manifestazione di pace ad Ankara e l‘accerchiamento militare di diverse città curde con enormi perdite di vite umane ne sono state il seguito, e la situazione continua a peggiorare con la rinnovata maggioranza assoluta dell‘AKP nel parlamento turco.
Noi non dimentichiamo le vittime del attentato di Suruç e appelliamo alla solidarietà attiva con compagni/e feriti/e e i superstiti. Che il terrore dell‘IS e del regime dell‘AKP non sopprima i progetti di solidarietà con Kobane dei movimenti di sinistra in Turchia!
Per la sepoltura dei/delle compagni/e uccisi/e abbiamo bisogno di risorse finanziarie. Anche per le persone sopravvissute e ferite c‘è bisogno di sostegno e assistenza psicologica. Inoltre si necessitano cure mediche, farmaci e apparecchiatura di sostegno, come carrozzine o lettini, che non riescono a essere finanziate dalle sole famiglie colpite e dalla SGDF.
Per questo motivo, lanciamo una raccolta fondi. Ogni contributo è un segno di solidarietà internazionale e di aiuto concreto per garantire l’assistenza medica e il sostegno necessario.

Conto corrente: Associazione internazionale per amicizia e solidarietà e.V. / IBAN: DE30 1001 0010 0656 3151 07 / BIC: PBNKDEFF / Parole chiave: SGDF
Web: sgdfsoli.blogsport.de
Mail: agif@gmx.de / bundesvorstand@rote-hilfe.de

agif logo rote hilfe logo